“AIUTO….. IL CICLO E’ IMPAZZITO!!!” Le irregolarità del ciclo mestruale

“AIUTO….. IL CICLO E’ IMPAZZITO!!!” Le irregolarità del ciclo mestruale

“Aiuto ho un ritardo!” “ Questo mese ho avuto il ciclo due volte!!” “Perché il ciclo non torna??”

Queste frasi sono molto frequenti nelle domande che ci pongono le ragazze che afferiscono allo spazio giovani. Molte ragazze passano del tempo a fare i calcoli di quando arriverà la prossima mestruazione, vuoi perché iniziano le vacanze, vuoi perché c’è un incontro galante, vuoi perché non sono abbastanza attente e temono il peggio, ma le sorprese sono sempre all’ordine del giorno. Quale donna non ha avuto almeno una volta nella vita un problema di ciclo irregolare?  Più di un adolescente su due ha problemi di irregolarità mestruali almeno per i primi due anni dopo il menarca, con una progressiva regolarizzazione a partire dal 3°-4° anno. Queste irregolarità sono il più delle volte dovute all’immaturità del sistema ormonale che regola il ciclo mestruale.
Tanto per chiarirci: un ciclo mestruale regolare ha una frequenza abituale compresa tra i 25 e i 35 giorni, quindi non deve essere necessariamente di 28 giorni per essere considerato tale.
Molti sono i fattori che possono influenzare l’andamento delle mestruazioni e spesso le irregolarità sono correlate ad oscillazioni ormonali che non devono mettere in allarme. Un aiuto per capire se il ciclo mestruale è regolare è quello di usare un diario delle mestruazioni , puoi utilizzare una delle innumerevoli app da scaricare sul tuo cellulare che ti consentiranno di annotarti la data di arrivo delle mestruazioni, la durata, la quantità e molto altro

ATTENZIONE: non utilizzare le app per il calcolo dei giorni fertili a scopo contraccettivo!!! Il rischio di errore è troppo alto!!

È comunque buona regola fare delle visite ginecologiche di controllo periodiche e segnalare allo specialista le irregolarità del ciclo che si protraggono per più tempo e che sono associate ad altri disturbi.
Vediamo quali possono essere alcune delle cause più frequenti di irregolarità del ciclo mestruale
ALIMENTAZIONE E ATTIVITA’ FISICA: alterazioni del peso corporeo in eccesso o in difetto non vi aiuteranno nella regolarità del ciclo. Migliorate la vostra alimentazione: evitate i grassi e i dolci, aumentate il consumo di liquidi, frutta e verdura. Il rapporto tra massa magra muscolare e grasso corporeo e la sua distribuzione sono molto importanti nel mantenimento dei normali flussi mestruali.  L’attività fisica è un toccasana per il corpo ed il suo benessere ma non è raro che se in quantità esagerata o condotta a livello agonistico possa portare ad un’irregolarità del ciclo
STRESS: la comparsa di mestruazioni irregolari può riflettere una situazione di disagio fisico e psichico che innesca una serie di meccanismi su base ormonale che alterano il ritmo, la quantità e la durata del ciclo mestruale. Influenzano anche situazioni di ansia, preoccupazioni, delusioni, dispiaceri. Quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte ad una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi come fenomeni di spotting, cioè perdite scarse e scure
SONNO IRREGOLARE, VIAGGI SU DIVERSI FUSI ORARI: sonno irregolare, continui spostamenti e lo stress derivante dai viaggi portano l’ovulazione a non essere regolare come dovrebbe, creando uno squilibrio ormonale.
FARMACI: vi sono alcuni farmaci che possono agire sull’ovulazione rendendola più difficile e dando vita al fenomeno delle mestruazioni irregolari. In genere con la sospensione del farmaco si assiste ad una normale ripresa del ciclo mestruale.

In definitiva le irregolarità del ciclo mestruale, soprattutto in giovane età, sono un fenomeno molto comune e non c’è da disperarsi.

Per tranquillizzarti puoi venire a parlarne con noi al Consultorio. Riceverai informazioni più dettagliate sul ciclo mestruale e una valutazione su quelle che sono le caratteristiche del tuo ciclo.
IL DIZIONARIO DEL GINECOLOGO: ecco il significato delle parole che usano i ginecologi quando parlano di irregolarità del ciclo:
dizionarioPolimenorrea: intervallo tra i flussi mestruali inferiore a 24 giorni
Oligomenorrea: intervallo tra i flussi mestruali maggiore a 36 giorni
Amenorrea: assenza del ciclo mestruale per almeno tre mesi
Ipermenorrea: perdita ematica abbondante
Menorragia: flusso mestruale molto abbondante e/o di durata superiore alla  norma
Metrorragia: perdita ematica tra un flusso e l’altro
Spotting: perdita ematica tra un flusso e l’altro di scarsa entità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + 20 =